Blog

25 settembre 2017

BioSpremi e la necessità di installarla

La Rivoluzione nella spremitura olearia: il brevetto che ricorda le presse, ma senza i difetti delle presse; che lavora alla velocità di una centrifuga decanter, ma con un’anima totalmente ecologica!

L’attrezzatura BioSpremi risponde all’esigenza di coniugare il lavoro di tipo industriale (servizio conto terzi) e l’ottenimento di un prodotto selezionato e di alta qualità: l’OLIO Extravergine d’Oliva.

Nel settore oleario, l’avanzamento tecnologico che si è avuto dalle presse a fiscoli alle centrifughe ha causato un abbassamento qualitativo dell’olio EVO.

Col vecchio sistema a presse si aveva una spremitura a pressione che portava però limiti logistici e antieconomici: eccessivo utilizzo di manodopera e alti costi di componenti di usura (i fiscoli).

Nel sistema moderno a centrifuga il limite principale è invece il principio stesso su cui si fonda la tecnologia: l’elevato numero di giri a cui è sottoposta la pasta olearia e il conseguente impoverimento organolettico del prodotto ottenuto, oltre ad un costo elevato per l’acquisto dell’attrezzatura.

Con il sistema BioSpremi si arriva ad un compromesso che risolve il problema dei componenti di usura ( perché non ce ne sono), si effettua una pressatura in camera chiusa e che quindi non danneggia l’olio, la pasta olearia non viene a contatto con l’ossigeno perché lavora in camera chiusa, né subisce centrifughe. L’estrazione non necessita né di additivi, né di acqua (come invece accade nelle precedenti tecnologie), produce uno scarto (sansa) pronto alla combustione per alimentare forni e caldaie che non necessita di ulteriori passaggi di asciugatura (i sansifici sono altamente inquinanti a livello chimico), è alimentata con il 25% in meno di energia e produce il 20% in più di prodotto (olio) rispetto alle sue concorrenti.

La BioSpremi si rivolge al mercato dei frantoi oleari medio/piccoli legati alla spremitura tradizionale a pressione (presse a fiscoli), che però delude nei risultati di velocità, produttività ed economicità. Approdare al sistema BioSpremi vorrebbe dire non tradire il concetto di estrazione olearia tradizionele, risultando produttiva ed ecologica.

Ci proponiamo a quei frantoi che necessitano di più linee di trasformazione per coprire la domanda dei fruitori, e in questi contesti la BioSpremi si presenta come ‘linea di qualità’ affiancata alla linea di massa, con una autonoma via di lavorazione che si presenta come la ‘selezione’ di determinate partite di olive da trattare.

Ci rivolgiamo alle aziende agricole che vogliono completare la filiera della produzione olearia: dalla piantagione olivicola all’imbottigliamento dell’olio, con la trasformazione in azienda per creare la nicchia della qualità.

        

news
About biospremi

2 Comments
  1. Alessandro Tognoni 13 dicembre 2017 at 12:52 Rispondi

    Come la fenice ecco il geniale che rinasce dall’antico. La sapienza che scaturisce dall’esperienza e dalla passione, mi piacerebbe saperne di più. Frantoio Tognoni

    • Carissimo collega, mi pregio del suo commento fine ed appropriato, a breve le invieremo una mail privata con quanto richiesto.
      Grazie.
      il Team BioSpremi®

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *